CERSAIE 2017: il design incontra la ceramica al salone internazionale di Bologna

Il salone internazionale della ceramica e dell’arredo-bagno quest’anno ha potuto vantare un altissimo numero di espositori con offerte molto interessanti, per la maggior parte al passo con i tempi e in diversi casi con un audace sguardo al futuro!

Si riconferma la ceramica ispirata agli elementi naturali, ma oltre alla replica del legno e della pietra ormai molto diffusa, troviamo interessante il concetto di natura come agente ‘usurante’ sui materiali, concetto spiegato al meglio dall’azienda spagnola AtlanticTiles. In questo stand la vista e il tatto scoprono una tale meraviglia da non rendere necessaria alcuna fotografia che, se pur non concessa, non renderebbe giustizia al prodotto esposto.

Non da meno lo stand di De Castelli incentrato sulla presentazione della nuova collezione ‘Erosion’: frutto di una curata ricerca nella tecnica di erosione del metallo.

 

Intanto il rivestimento 3D si riprende la sua porzione di palcoscenico ultimamente impolverata: di grande effetto i materiali con rilievi fini e quasi impercettibili alla vista. Si tratta di lavorazioni molto ricercate, decorative e/o ispirate alla natura. Questo approccio lo troviamo in molte aziende, dalle più artigianali come Petra Antiqua, alle più blasonate come Castelvetro, Porcelanosa, Cerasarda e molte altre.

Come non notare l’insistente presenza dei formati XXL: fino a 5mq di superficie continua, pensata per essere percepita come una pelle, senza tagli e senza cuciture, ma con segni distintivi come fossero cicatrici che, carichi di riferimenti naturali, ne denotano l’inconfutabile valore.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *