London Design Festival 2017

Sempre all’altezza delle nostre aspettative, anche quest’anno il London Design Festival ci meraviglia con la quantità e la qualità del design, nelle sue mille sfaccettature.

Immancabile la visita all’evento 100%design, dove abbiamo piacevolmente ritrovato alcuni brand degli anni passati con novità interessanti e ricercate. Se in questo padiglione domina l’aspetto tecnico del design, tutt’altra aria si respira nel padiglione Old Truman Brewery: una location unica per un design spettacolare, fresco e innovativo. E’ in questo edificio che abbiamo trovato la più grande concentrazione di nuovi talenti emergenti, qui le idee circolano tra gli ambienti stregando l’intera atmosfera!

In una visita tra realtà e fiaba, ci si trova davanti a creazioni inedite di ogni genere, dall’oggettistica all’illuminazione, dall’arredo all’abbigliamento e altro ancora… Le più giovani menti del design presentano le loro idee come fossero diamanti grezzi: l’ambizione  scommette sul loro valore e il tempo forse lo confermerà.

Un’inaspettata sorpresa al Focus/17 ci ha scaldato l’anima e il corpo: il tea break nella sala da noi soprannominata ‘dell’artista’ ,  appositamente pensata per appagare tutti e 5 i sensi… 4 comode poltroncine, 3 pareti bianche come la tela di un pittore all’opera sotto i nostri occhi, 2 tazze di tè intensamente profumate e 1 unica idea: lasciateci qui!!!

Purtroppo quest’anno non siamo riuscite a visitare Decorex ma un altro evento degno di nota è stato il DesignJunction, al King’s Cross district con il suo nuovo padiglione Cubitt Park dove di certo non si è risparmiato quanto ad innovazione e luxury design.

Eventi come questo riempiono gli occhi e la mente di ispirazioni e contaminano le idee, dando linfa vitale al design di oggi e al nostro futuro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *